Finale campionato calcio a 5, Acqua&Sapone vince lo scudetto

l’Acqua&Sapone Unigross si aggiudica la gara-5 della Serie e sventolando a Bassano il primo tricolore. Il trentacinquesimo alla pari per i bookmakers di tutto il mondo comparati su www.codicebonusstranieri.com ,scudetto storico per la prestigiosa accoppiata, a distanza di un decennio, di campionato e coppa, double che era riuscito proprio ai ragazzi della Luparense. 

PRIMO TEMPO 

Fuori dai 12 Mello per decisione di mister Marìn, che farà compagnia allo squalificato Ramon. Perez invece inserisce tra i suoi l’infortunato Lukain in panchina insiema a Murilo, in pessime condizioni. Caldo e importanza del match condizionano notevolmente l’inizio della finale. Infatti nelle battute iniziali De Olivera scappa a Honorio e manda al lato. Miarelli e Mammarella subito protagonisti del match: il primo respinge un tiro ravvicinato di Jonas, il secondo nega la gioia del goal a Lara, ben imbeccato da uno spettacolare pallonetto di Taborda. Luparense negli ultimi minuti del primo tempo senza bonus falli ma la leggerezza di Honorio costa caro. Assist di Jonas per Bertone che da posizione centrale trova la quinta marcatura dei playoff. La prima frazione termina 2-1 a favore dell’A&S, perché Jonas s’inventa un goal da cineteca. 

SECONDO TEMPO

 L’A&S ha nelle ripartenze un’arma letale. In apertura di ripresa Calderolli Bertoni confezionano il 3 a 1 con un perfetto diagonale. I Lupi suppliscono a distrazioni e imprecisioni con il cuore. La mossa di Taborda portiere di movimento porta subito al gol di Borja Blanco. Che riapre gara-5 a poco più di 6’ dal termine. Mammarella salva su Jefferson e Honorio, così Tino Perez, preoccupato, chiama time out a 3’19” dalla fine. I Lupi ci provano in tutti i modi possibili e immaginabili. Nell’ultimo minuto succede di tutto: a 54” Mammarella s’inventa la super parata su Borja Blanco, a 45” il palo nega il pari a Taborda. Il match si chiude otto secondi prima del suono della sirena, quando Calderolli realizza il definitivo 4-2 dalla sua metà campo. Edgar Bertoni match winner e ora primatista con 6 scudetti, insieme a Honorio e Nora. L’Acqua&Sapone è campione d’Italia, con tanto di double. La vendetta è servita.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *